I Segni della Guerra

Pisa 1915-1918: una città nel primo conflitto mondiale
da Sabato, 28 Marzo, 2015 a Domenica, 5 Luglio, 2015

Nella primavera del 2015, a cento anni dall’ingresso dell’Italia nella Prima guerra mondiale, Palazzo Blu dedica una mostra al conflitto che ha inaugurato e segnato 
profondamente il XX secolo.
Per ricordare questo evento e per offrire anche alle giovani generazioni, che per loro fortuna non hanno vissuto eventi così drammatici, elementi di conoscenza e 
riflessione, la Fondazione Palazzo Blu organizza la mostra dal titolo “I segni della guerra, Pisa 1915-1918”. 

Attraverso documenti, lettere, fotografie, cimeli e ricordi, un adeguato e vivace apparato didascalico ricostruirà ed illustrerà come sono stati vissuti gli anni
di guerra, dalle “giornate radiose” alla mobilitazione dei combattenti (la loro vita e la loro sorte, le loro immagini e lettere), l’impegno materiale ed 
intellettuale del territorio in relazione alle richieste della guerra (la vita in città con il lavoro femminile, gli ospedali, l’aeroporto e le scuole di volo, 
l’Università e l’azione della Chiesa e di un grande prelato) ed infine, alla memoria ed alle celebrazioni dei caduti. 
La mostra sarà l’occasione per esporre ai visitatori lettere e cartoline che i soldati pisani scrissero durante la guerra dal fronte: scritture piene di 
nostalgia per l’ambiente domestico e di aspettative per la fine del conflitto, quasi mai di ardori bellicosi, che pure avevano animato le aspettative della 
vigilia specialmente nelle classi medie e superiori, con forti richiami alla 
tradizione risorgimentale.

Orari: Martedì-Venerdì 10.00 - 19.00 | Sabato-Domenica 10.00 - 20.00

Ingresso: Gratuito

Infoline: Tel. +39 050 220 46 50